Vera piadina romagnola

La vera piadina romagnola è una di quelle specialità regionali che ci rendono orgogliosi di essere italiani!

Per molto tempo ho preferito acquistarle al supermercato, con diversi tentativi falliti (all’olio EVO e con strutto), poi ho deciso che le avrei mangiate solo nei locali specializzati e … devo dire che è andata meglio, ma quando finalmente mi sono cimentata a farle in casa ho deciso che d’ora in poi le piadine romagnole si mangiano solo fatte da me!

Ingredienti

  • 500 gr di farina 1
  • 70 gr di strutto
  • acqua tiepida q.b.
  • 2 pizzichi di bicarbonato
  • 8 gr di sale

Procedimento

Io ho impastato con la planetaria, mettendo lo strutto al centro della farina e aggiungendo circa 200 gr di acqua tiepida, ma questa quantità varierà in base al grado di umidità della farina.

Ho aggiunto poi il bicarbonato e il sale e lavorato per 10 minuti. Ho lasciato riposare per 10 minuti e poi ho suddiviso l’impasto in palline da 120 gr ognuna.

Utilizzando il matterello ho steso i panetti in una sfoglia tonda e molto sottile. Ogni tigella l’ho posta tra due fogli di carta forno, sovrapponendole; in questo modo non si sono attaccate.

Ho messo a scaldare la padella in pietra e quando è diventata ben calda ho cominciato a cuocerle.

Pochi minuti, come potete vedere la piadina sarà ben gonfia e dorata. Anche per riporle, potrai usare la carta forno di prima, oppure farcirle al momento e servirle subito in tavola. La farcitura sarà opera tua: affettati, formaggi, pomodori freschi o secchi, salse, ma anche nella versione dolce è sempre molto gradita. Le dosi che ti ho presentato producono 6.7 piadine grandi, quindi, in caso di ospiti, potrai raddoppiare le dosi e ripassare la piadina in padella un attimo prima di farcirla!

Buona Piadina a tutti!

 

Professione Food