Scialatielli cozze, vongole e friarielli con mollica croccante al nero di seppia

Scialatielli cozze, vongole e friarielli con mollica croccante al nero di seppia

Questa è la ricetta suggeritami dagli organizzatori del Contest "Sfida al ristorante", di Gaia Food Academy. La sfida consisteva nel personalizzare la portata con un tocco in più. I miei erano due: olio emulsionato con aglio e prezzemolo e mollica di pane croccante con olio piccante e nero di seppia. Vi ho incuriosito abbastanza? Allora seguitemi nel racconto passo passo.
Preparazione45 min
Cottura15 min
Tempo totale1 h
Portata: Primo
Cucina: Italiana
Porzioni: 4 persone
Cost: 15 €

Ingredienti

  • 400 gr scialatielli pasta tipica napoletana
  • 200 gr friarielli broccolo a foglia lunga tipico campano
  • 500 gr vongole con guscio
  • 500 gr cozze con guscio
  • 2 fette pane casareccio
  • 8 pomodorini dattterino
  • q.b. sale
  • q.b olio extra vergine
  • q.b. olio al peperoncino
  • 1/2 cucchiaino nero di seppia
  • 1 ciuffo prezzemolo
  • 2 spicchi aglio

Istruzioni

  • Pulite e lavate i friarielli, mettete a bollire l’acqua salata e immergete la verdura. Cuocete per circa 10 minuti (provare un gambo per assicurarsi che siano cotti). Scolate e immergete subito in acqua con ghiaccio (il passaggio blocca la cottura e lascia le foglie di un bel verde acceso!). Tenete da parte. Frulleremo poi i friarielli con l’acqua di cottura dei molluschi per farne il letto su cui adagiare la pasta.
  • Togliete la crosta alle fette di pane, tagliate e mettete nel mixer con l’olio al peperoncino e il nero di seppia (mezzo cucchiaino). Frullate accuratamente. Mettete in una padella molto calda e girate spesso fino alla tostatura delle molliche.
    Queste serviranno per la decorazione.
  • Preparate 20 ml di olio extravergine di oliva con due spicchi d’aglio(senza l’anima) e un bel ciuffo di prezzemolo. Frullate tutto e tenete da parte (sarà il ricco finale!).
  • Sciacquate accuratamente i molluschi, metteteli in una padella molto capiente e sul fuoco con il coperchio. Lasciate cuocere a fiamma vivace, girando per assicurarsi che tutti i gusci si siano aperti. Scolate i molluschi, conservando l’acqua di cottura che sarà stata prodotta. Sgusciate le cozze e le vongole, lasciandone 7-8 per la decorazione dei piatti.
  • Preparate una padella con olio extravergine, uno spicchio d’aglio e 7-8 pomodorini aperti e privati dei semi. Soffriggete e lasciate asciugare un po’ i pomodori.
  • Preparate la crema di friarielli frullandoli con 4-5 cucchiai di acqua di cottura dei molluschi (filtrata, per evitare residui di sabbia) e aggiungete un poco di olio (niente sale!). Filtrate l’acqua rimasta perché servirà per il sugo dei molluschi. Intanto mettete a bollire l’acqua della pasta e calatela appena bolle.
  • Intanto mettete a bollire l’acqua della pasta e calatela appena bolle. Considerate che i tempi di cottura sono lunghi.
  • Sfumate i molluschi con l’acqua di cottura filtrata è appena gli scialatielli saranno cotti, scolate e versate nella padella. Mescolate accuratamente e, se necessario, togliete le bucce dei pomodorini.
  • Impiattamento 
    Spalmate la crema di friarielli sul fondo di un piatto ovale, disponete gli scialatielli in lunghezza, gocciolate un poco della miscela di olio, aglio e prezzemolo e cospargete con le molliche di pane al nero di seppia.
    Servire caldo con un buon bicchiere di Falanghina freddo!

Come già scritto sopra questa ricetta è stata oggetto di “Sfida al Ristorante“, un contest organizzato da Gaia Food Academy, in collaborazione con FightEatClub (di cui faccio parte). Seguitemi sui  miei canali social, Instagram e Facebook, per vedere come procede la gara (che finirà l’8 dicembre) oppure guarda i prossimi eventi in calendario e vieni a vedermi!!