Il pasticcio di paccheri al ragù di salsiccia è molto di più di un semplice primo piatto e quindi possiamo considerare il mio pasticcio un piatto “unico“!

Mi raccomando la qualità degli ingredienti, perché solo così potremo avere un gusto davvero sopraffino. L’insieme del ragù alla salsiccia e della besciamella, avvolge i paccheri e rende questo pasticcio un’esplosione di sapore. Provare per credere!!

Ingredienti per 4 persone

  • 300 gr di salsiccia luganega
  • 800 gr di pomodori pelati
  • soffritto (carote, cipolle e sedano)
  • mezzo bicchiere di vino rosso
  • sale e olio extravergine d’oliva
  • Parmigiano reggiano q.b.
  • 500 gr di paccheri di Gragnano

per la besciamella

  • 50 g di burro
  • 1 pizzico di sale
  • noce moscata grattugiata q.b.
  • 50 gr farina tipo 00
  • ½ l latte fresco intero

Procedimento

Soffriggete in quattro-cinque cucchiai di olio l’insieme di cipolla, carota e sedano. Aggiungete la salsiccia, precedentemente liberata della pelle. Schiacciate con cura la carne, così da farla diventare un trito di salsiccia. Bagnate con il vino rosso e lasciate sfumare.

Soffritto con salsiccia
Soffritto con salsiccia

Passate i pelati e versateli nel soffritto con salsiccia. Aggiungete poco sale e cominciate a cuocere a fuoco lento il vostro ragù. Deve cuocere circa un’ora.

Intanto preparate la besciamella, metodo classico mettete a scaldare in un pentolino il latte; a parte fate sciogliere il burro a fuoco basso, poi spegnete il fuoco e aggiungete la farina setacciata a pioggia, mescolando con una frusta per evitare la formazione di grumi.

Rimettete sul fuoco dolce e mescolate fino a farla diventare dorata. Aromatizzate il latte con la noce moscata e un pizzico di sale e unitelo poco alla volta al resto, mescolando energicamente il tutto con la frusta. Cuocete 5-6 minuti a fuoco dolce finché la salsa si sarà addensata e inizierà a bollire.

Con questa ricetta otterrete una densità media, necessaria in una preparazione che prevede la stufatura in forno. Nel frattempo avrete messo la pentola sul fuoco e cotto i paccheri.

Quando li scolate è preferibile condirli con un filo di olio, per evitare che si attacchino tra loro e poi versatevi una parte del ragù. Un paio di cucchiai di ragù vanno messi sul fondo della teglia e poi potrete versare metà della pasta.

Ricoprite la pasta con la besciamella e qualche cucchiaio di ragù. Versate l’altra metà di pasta e ricoprite con ragù e parmigiano.

Paccheri al ragù di salsiccia

 

Stufate a 180° ventilato per circa 20 minuti. Servite caldo!

Professione Food