Questi sono i panzarotti che preparava la mia mamma Gabriella, quando eravamo piccoli. Era tanto tempo fa, ma io ne avevo un chiaro ricordo, mentre le mie sorelle e mio fratello no.

Quando ho deciso di riproporre la ricetta, solo dopo averli assaggiati, hanno potuto ricordare! Proprio come nel cartone animato di “Ratatouille”, quando il terribile critico gastronomico Egò assaggia la ratatouille del piccolo chef e fa un meraviglioso salto nel suo passato. Bè credo sia successo qualcosa di simile a tutti noi!

anton-ego-290x290 (1)
Egò assaggia i miei panzarotti

Vedrete come questi panzarotti sono semplici da preparare e come sono buoni anche al forno!!

Ingredienti per 4 persone:

  • 150 gr di farina
  • 50 gr di sugna
  • 150 gr di ricotta di pecora (o vacca)
  • 150 gr di fiordilatte (o mozzarella)
  • 50 gr di Parmigiano
  • 100 gr di salame Napoli (a fette doppie)
  • 2 uova
  • Sale e pepe q.b.
  • Olio di girasole

Procedimento:

Con la farina, la sugna e un po’ di acqua tiepida, potrete ottenere una pasta morbida ed elastica, lavorandola per una decina di minuti.Mentre la pasta riposa una mezz’ora, sbattete le uova e stemperate la ricotta. Mescolate insieme e aggiungete il salame e il fiordilatte, tagliati a cubetti, il Parmigiano, un pizzico di sale e un po’ di pepe.

 

Farcitura panzarotti: ricotta, uova, salame, fiordilatte, sale e pepe
Farcitura panzarotti: ricotta, uova, salame, fiordilatte, sale e pepe

Procedete con la stesura della sfoglia, che sarà di pochi millimetri; stendete una striscia di circa 10 cm e distribuite, su metà di essa, la farcitura in mucchietti a circa 3 cm l’uno dall’altro. Ripiegate l’altra metà della sfoglia e, con un bicchiere tagliate formando delle mezze lune. Sigillate con i rebbi di una forchetta e ponente su un tavolo leggermente infarinato. Procedete con il resto della pasta e della farcitura. Nella versione a forma di cuore, mi sono aiutata con la “nonna papera” e con uno stampino.

Friggeteli in olio bollente e a fuoco vivace, rigirandoli delicatamente.Sarà opportuno tenerli in caldo per poterli servire ancora tiepidi. Posso anche essere cotti al forno: 200° per 12 minuti.

Nessuno potrà resistere!!!

You May Also Like

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.