I panini napoletani sono gustosi bocconcini della tradizione napoletana. Sono detti anche “pagnottielli“: sono rustici molto morbidi, la cui base è impastata con lo strutto, che viene generalmente arricchito con salumi, formaggi e uova.

La scelta degli ingredienti può variare in base ai gusti personali, ma i due elementi che non possono mai mancare sono il salame napoletano e il provolone, entrambi elementi della cucina napoletana DOC!

L’impasto è lo stesso del famoso tortano o casatiello pasquale, con la differenza che il panino napoletano viene realizzato già in piccole porzioni, pronte per essere mangiate. Le origini del panino napoletano, infatti, sono da ricercare nelle case delle antiche massaie napoletane, le quali, per non buttare gli avanzi della cena, provarono a farcire il pane con gli ingredienti che avevano in casa.

Come spesso accade, da una soluzione di necessità nasce una ricetta che diventa caposaldo della tradizione.

Veniamo ora ad ingredienti e procedimento.

Panini napoletani – gusto  tradizione (a lievitazione lenta)

Ingredienti

  • 500 gr farina 0
  • 180 ml latte intero
  • 120 ml acqua
  • 150 gr strutto (sugna)
  • 150 gr di provolone
  • 150 gr di salame Napoli e/o mortadella
  • 1/2 bustina di lievito liofilizzato o 1/2 cubetto di lievito di birra
  • un cucchiaino di zucchero
  • due cucchiaini di sale
  • pepe q.b.

Procedimento

Mettere nella planetaria: l’acqua, il latte, il lievito, lo zucchero, la farina e infine il sale. Impastare fino ad ottenere un panetto liscio e morbido.

Lasciare riposare, inumidendo il canovaccio con cui coprire il recipiente per due ore. Se possibile, ripetere la lievitazione, facendo un paio di giri delicati all’impasto e pirlando con attenzione.

Quando la pasta avrà triplicato aggiungere lo strutto e il pepe, impastare e lievitare almeno un’altra ora.

Stesura della base

panini_napoletani2
Farcitura dei panini napoletani

Stendere con le mani, due strisce larghe 10 cm e lunghe circa 30 cm. Prendere gli affettati e stenderne un quarto al centro della striscia, ripiegare un lato della striscia sopra la farcitura, schiacciare e distribuire un altro quarto di farcitura sopra la parte ripiegata, chiudere con l’altro lembo (la foto non è fedele al procedimento).

Ripetere con la seconda striscia e l’altra metà della farcitura.

Farcitura dei panini

paninia_napoletani3
Panini napoletani, prima del taglio

Tagliare a pezzi il rotolo, si otterranno circa 20 panini, porli su carta forno e lasciare riposare un’altra ora. Spennellare con rosso d’uovo e latte, infornare a 200° statico (o 190°ventilato) per 20 minuti. La superficie dovrà essere ben dorata e il profumo riempirà la casa …

Taglio dei panini

panini_napoletani3
Panini napoletani, dopo la seconda lievitazione

Servite caldi, gustate a occhi chiusi!!