Chiacchiere al Marsala e mandarino

Le chiacchiere al Marsala e mandarino sono  fatte con la MIA ricetta. Queste sono così croccanti che vi chiederanno di “tacere” un po’! 😀 Le chiacchiere che vi propongo sono con Marsala e buccia di mandarino e il loro profumo si sprigiona durante la cottura e rende il prodotto finale davvero stupendo!

Chiacchiere al Marsala e mandarino

Chiacchiere al Marsala e mandarino

La ricetta delle chiacchiere l'ho trovata sul web e la "spacciavano" per quella di Iginio Massari, ma poiché non ne ho la certezza, non mi fregio di questo marchio, ma ho letto che anche lui usa la farina Manitoba perché  “La manitoba è una farina forte ricca di glutine che ha la capacità di stendersi sottile, sottile senza rompersi. Normalmente si utilizza nei fritti che hanno la necessità di svilupparsi senza lieviti, assorbendo pochissimo olio di frittura”. Bè devo dire che il risultato della frittura è stato stupendo! Adesso "basta chiacchiere", andiamo a preparare le CHIACCHIERE AL MARSALA E MANDARINO
Preparazione 45 min
Cottura 2 min
Tempo totale 48 min
Portata dolce, Fingerfood
Cucina Italian
Porzioni 6 persone

Ingredienti
  

  • 500 gr farina manitoba con il 20% di farina 00
  • 60 gr zucchero semolato
  • 60 gr burro morbido
  • 175 gr uova circa 3-4
  • 4 gr sale
  • 2 mandarini buccia grattugiata
  • 50 gr marsala
  • q.b. olio di girasole per la frittura
  • q.b. zucchero a velo per la decorazione

Istruzioni
 

  • Come prima cosa tirate fuori il burro dal frigorifero per farlo diventare morbido. Setacciate la farina nella planetaria e aggiungete lo zucchero semolato ed il burro. A parte sbattete le uova con un pizzico di sale, serve ad amalgamare il tuorlo con l’albume, pesate il tutto (175 gr) e versate. Unite il sale, il Marsala e la scorza di due mandarini grattugiata finemente. Impastate con il gancio a foglia velocemente, solo il tempo di fare assorbire i liquidi, lavorate poi con le mani l’impasto fino ad ottenere un panetto liscio e sodo. Avvolgetelo nella pellicola e lasciatelo riposare per un’ora a temperatura ambiente. In realtà potete anche lasciarlo in frigo per tutta la notte e poi il giorno dopo lasciarlo a temperatura ambiente per due ore, prima di lavorarlo.
    Impasto per le chiacchiere con Marsala e mandarino
  • E' preferibile stendere la pasta con la mitica "nonna Papera", prelevando poco impasto per volta e tirando la sfoglia gradualmente, fino ad arrivare all'ultima tacca. Le strisce di pasta vanno posate su un tavolo in legno con un poco di farina. Ritagliate dei rettangoli non troppo precisi e fate due tagli al centro con la rotellina o con il tagliapizza.  E’ importante bucare la pasta prima della frittura per evitare che si gonfi in una bolla unica. La temperatura dell'olio deve essere intorno ai 170° e basteranno pochi secondi per lato. Mentre preparate le altre strisce, coprite con un canovaccio quelle pronte.
    Taglio e incisione delle chiacchiere
  • Mettete l’olio in una padella ampia, la temperatura deve raggiungere i 175°-180°, e friggete pochi pezzi alla volta. La sfoglia è così sottile che le chiacchiere cuoceranno in pochi secondi, girandole una sola volta. Scolate con un mestolo forato e poggiate le chiacchiere su un vassoio rivestito di carta da cucina, per togliere l'olio in eccesso, ma vedrete che sarà davvero poco!!
    Chiacchiere al Marsala e mandarino
  • Servite con una generosa spolverata di zucchero a velo vanigliato. Se dovessero avanzare, richiudetele in un contenitore ermetico, per mantenere la fragranza.
    Chiacchiere al marsala e mandarino
Professione Food