Ho preparato le scorzette di limone caramellate in un caldo pomeriggio estivo, al ritorno dalle mie vacanze sulla Costiera Amalfitana. Mia cugina mi ha regalato otto meravigliosi limoni e così mi sono messa alla ricerca di una ricetta per le scorzette caramellate, perché candite non le preferisco.

Non è stato molto difficile, le ho trovate qui ed essendo una risorsa libera, ne ho approfittato per aggiungere le mie foto alla ricetta. I passaggi sono ben spiegati ed ha funzionato tutto alla perfezione.

Ingredienti

  • 200 g scorza di agrume
    200 g di zucchero + 100 g di riserva

Preparazione

Sbucciare il limone cercando di mantenere la buccia il più possibile intatta. Se la parte bianca sotto la buccia è molto spessa va asportata nel limone mentre per gli altri frutti basta mettere la scorza a bagno in acqua per un paio di ore poi scolate e fate asciugare un po’ su della carta. Tagliare la buccia in listarelle larghe mezzo centimetro e lunghe 3-4.

Pesare le scorze e preparare un uguale peso di zucchero più un 50% da tenere da parte in caso di necessità (vedi oltre). Mettere in un pentolino antiaderente le scorze e la prima parte di zucchero, e porre su un fuoco lento. Mescolate continuamente, il preparato passerà per le seguenti fasi:

  1. scorzette ricoperte di zucchero,
  2. uscirà l’acqua e si formerà uno sciroppo che dovrebbe essere un poco meno viscoso del miele, se è troppo liquido correggete con lo zucchero di riserva.
  3. L’acqua si trasforma in sciroppo.
  4. Le scorze incominceranno a impregnarsi, le vedete diventare quasi trasparenti
  5. Le scorze di limone impregnate di zucchero. Assicuratevi che si siano impregnate tutte uniformemente, altrimenti lasciate quelle più bianche sul fondo per un poco
  6. L’acqua inizierà a evaporare e lo sciroppo diventerà sempre più denso, aggiungete le foglie di menta.
  7. Lo sciroppo si addensa e si aggiungono le foglie di menta
  8. Continuate a rimescolare fino a quando non ci sarà più lo sciroppo e lo zucchero fuso è adesso tutto alle scorze. Se preferite un gusto più forte lasciate ancora caramellare un poco lo zucchero
  9. Ribaltare il contenuto della pentola su un ripiano di marmo o su della carta forno e separate il più possibile le listarelle le une dalle altre fintanto che sono calde (sono molto calde, più di 120 °C, resistete ancora un pochino ad assaggiarle!)
  10. Lasciate raffreddare fino a quando non sono diventate dure.
  11. Staccatele dal ripiano e conservate in un boccaccio di vetro

Consigli

Potete creare delle alternative al sapore classico aggiungendo alla mistura iniziale delle spezie, ad esempio cannella in polvere o in pezzi con la scorza di arance o un trito di menta fresca con il limone e il cedro. È possibile anche caramellale la buccia di due frutti diversi contemporaneamente per ottenere delle sfumature o creare un sapore totalmente diverso caramellando insieme arancio e zenzero (poco!)

Buona degustazione!!

You May Also Like

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.